Procione

Procione.jpg


Questi esseri molto spirituali e di nobile aspetto, alti oltre i due metri, hanno pelle abbronzata, e occhi e capelli bronzo-dorati. Poco interessati alla tecnologia, non hanno mezzi propri per affrontare viaggi interplanetari che richiedono conoscenze scientifiche molto avanzate che non possiedono. Per eventuali spostamenti all'interno della galassia hanno quindi bisogno dell'aiuto degli abitanti di altri mondi.


Fu questo gruppo che ebbe il compito di migliorare geneticamente, mescolandosi con essi, i residui abitanti rettiloidi di Lemuria che molte migliaia di anni prima si erano rifugiati nelle parte occidentale del continente americano in seguito alla distruzione della loro terra. Furono gli abitanti di Procione, infatti, a sviluppare le antiche culture del Centro e del Sud America prima che molti di loro se ne andassero dal pianeta; le culture dello Yucatan e delle Ande Peruviane si mescolarono poi anche con gli Atlantidei in fuga dalla distruzione del loro territorio avvenuta nel 10.000 a.c. Gli ultimi trasferimenti degli abitanti di Procione in epoca post-atlantidea furono curati da un gruppo interno alla Federazione Galattica.